Relamping: indica la sostituzione di lampade inefficienti (alogene, fluorescenti, incandescenza) con lampade LED ad elevata luminosità ed efficienza energetica. La sostituzione avviene tramite una semplice operazione “plug&play” (senza alcun intervento sulla struttura già esistente dell’impianto luminoso)

Il Relamping va a toccare tre aspetti molto sentiti attualmente: riciclo, risparmio energetico, costi.

La richiesta del cliente:

Il cliente ha l’esigenza di sostituire 1.000 corpi illuminanti installati all’interno di un’area espositiva open space nel settore abbigliamento. Si tratta di lampade a tecnologia neon di vecchia generazione con alimentatore elettromagnetico a ridotta efficienza.

Obiettivo: garantire un importante incremento dell’efficienza energetica (a parità di luminosità) riducendo al minimo gli interventi sulla struttura e gli impianti esistenti.

Le valutazioni emerse:

  • Soluzione Esistente: Un piano di sostituzione dei neon ed alimentatori mantenendo lo status quo (Costi iniziali ridotti ma consumi futuri elevati)
  • Soluzione Relamping: Sostituire tutto adottando la tecnologia LED per migliorare l’efficienza. (Costi iniziali elevati ma consumi futuri ridotti).

Soluzione proposta:

Con la soluzione Relamping a partire dal secondo anno (punto di indifferenza) si percepiscono nettamente i benefici della scelta adottata.

Nei nostri laboratori è stata effettuata la sostituzione del tubo fluorescente con moduli LED lineari sfruttando il più possibile il vecchio corpo illuminante.

Il nostro Ufficio tecnico ha adottato un mix di luce calda/fredda per ottenere una resa cromatica naturale in grado di esaltare maggiormente i colori dei capi di abbigliamento.

Vantaggi:

  • Abbattimento stimato annuo dei consumi pari al 63%.
  • Eco-friendly: allungamento della vita utile dei vecchi corpi illuminanti evitando oneri di smaltimento oneroso di carcasse e componentistica
  • Annullamento dei costi di muratura/cablaggio riutilizzando i vecchi fori
  • Abbattimento delle emissioni di CO2
  • Ridotti disagi all’attività dell’area espositiva: intervento rapido
  • Personalizzazione ad hoc della sorgente in funzione dell’ambito di utilizzo